Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Francia’

Francia…

 

Barack Obama in Francia 1Barack Obama in Francia 2Barack Obama in Francia 3Barack Obama in Francia 4

  

…Italia

Muammar Gheddafi in Italia 1Muammar Gheddafi in Italia 2Muammar Gheddafi in Italia 3Muammar Gheddafi in Italia 4

Annunci

Read Full Post »

Mi consigliano di stare più allegro, andare per la leggera, che diamine!

La vita va presa con filosofia: elegante modo di dire per ammettere la propria impotenza nei confronti del mondo. Porsi troppe domande è sintomo evidente di un malessere interno, non può certo nascerne nulla di buono: inutile tentare di capire, inutile razionalizzare l’irrazionale, inutile star male per il corso degli eventi. Loro non badano a noi, e allora noi non badiamo a loro! Abbracciati in un allegro valzer pestiamoci i piedi ridendo, la sala da ballo è illuminata a festa, champagne a fiumi, ostriche e caviale, mentre il Titanic punta veloce l’iceberg in vista. Il mondo va alla deriva, ma non andiamo troppo per il sottile… ha precedenza il Natale!

Allora via, si parte! C’est la vie, direbbero i francesi…

Il valzer dei brutti tempi

Il valzer che ha dato il tempo!
si va, si parte!

Il mondo è fetido, senza valore…
Non è degno di niente… che della merda!

E andiamo!

E’ la vita, è la vita,
E’ la vita d’oggigiorno!
E’ il valzer dei brutti tempi,
Di chi con voi è vigliacco…

E’ la vita, è la vita,
Chi dice no, chi dice sì,
E’ il valzer dei brutti tempi,
Regina delle scocciature.

E’ la vita, è la vita,
E’ la vita d’oggigiorno!
E’ il valzer dei brutti tempi,
Bambini del Paradiso…

E’ la vita, è la vita,
E’ la vita d’oggigiorno!
E’ il valzer dei brutti tempi,
Di chi con voi è vigliacco…

E’ la vita, è la vita,
Chi dice no, chi dice sì!
E’ il valzer dei brutti tempi,
Che già danza signora Satana…

E andiamo…
E’ il valzer dei brutti tempi,
Di chi con voi è vigliacco!

E’ la storia d’un pover’uomo,
Nella sua povera casa,
che fotte la sua povera moglie
In molte povere posizioni,
Sul suo povero letto,
Col suo povero arnese.
Ha avuto una povera figlia
Che è vissuta poveramente.

E’ la storia d’una figlia,
innamorata d’un ragazzo,
Lui si chiamava Cerise,
Lei si chiamava Gaston!

E’ la storia d’un pover’uomo,
Nella sua povera casa,
che fotte la sua povera moglie
In molte povere posizioni.

E’ la storia d’una figlia,
innamorata d’un ragazzo,
Lui si chiamava Cerise,
Lei si chiamava Gaston!

Sul suo povero letto,
Col suo povero arnese,
Ha avuto un povero figlio
Che è vissuto poveramente.

Spegni la luce, amore mio…

Titolo originale: La valse à sale temps, dall’album Sibérie m’était contéee, Manu Chao, 2004.

Read Full Post »